La visita oculistica è di importanza fondamentale ai fini della prevenzione di malattie oculari e della correzione di difetti della vista in tempo utile.

Tali controlli devono iniziare fin dal parto e successivamente protrarsi con delle cadenze specifiche durante l’arco della vita.

QUANDO DEVONO FARE LA VISITA OCULISTICA I BAMBINI?

Non tutte le mamme lo sanno, ma è ormai consuetudine dei centri di ginecologia e ostetricia fare visitare i bambini da un neonatologo dopo il parto, al fine di poter escludere immediatamente malattie congenite o malformazioni. Nell’eventualità venissero riscontrate delle anomalie, poi, viene prescritta una visita oculistica specifica.

Entro il primo anno di vita, è il pediatra a verificare la corretta capacità visiva del bambino.Bebè occhiali

La prima visita oculistica vera e propria viene però effettuata ad 1 anno di età, specialmente per i bambini che presentano una familiarità con malattie congenite.

La visita successiva, altrettanto importante, deve essere effettuata intorno ai 3-4 anni di età, non appena il bambino diviene in grado di esprimersi e fornire delle risposte attendibili ai quesiti che gli vengono posti dal medico oculista.

Prima dell’inizio della scuola deve essere effettuato un altro controllo, in quanto il bambino, non sapendo quale sia il modo corretto di vedere, potrebbe non lamentarsi di un difetto di vista pur presente. A questa età il cervello è ancora molto elastico, e l’apparato visivo termina di svilupparsi entro i 6-8 anni di vita, per cui potrebbe essere necessario correggere un difetto non più rimediabile in futuro.

bambino oculistaFra i 6 e i 18 anni va poi effettuata una visita di controllo ogni 2 anni in assenza di patologie; in caso contrario è opportuno effettuarle ogni 6-12 mesi.

 

 

 

 

E PER GLI ADULTI… OGNI QUANTO TEMPO VA FATTA LA VISITA OCULISTICA?

Raggiunta l’età adulta è in generale consigliabile effettuare un controllo indicativamente ogni 2 anni, tuttavia esistono delle indicazioni più specifiche.

Per gli adulti fra i 20 e i 30 anni è consigliabile una visita ogni 2 o 3 anni, tempistica che si restringe a 12-18mesi nel caso sia presente qualche problematica.

A 40 anni inizia ad avanzare la presbiopia, un calo lento e progressivo della vista da vicino. È quindi consigliabile che la visita dall’oculista avvenga ogni 2 anni.

Infine, dopo i 65 anni, aumenta il rischio dell’insorgere di patologie quali glaucoma, cataratta e degenerazione maculare della retina, per cui è consigliabile che tali controlli inizino ad essere effettuati ogni 12-18 mesi.

occhiali tabella

RICORDA… Per la tua prossima visita oculistica affidati alla professionalità e cortesia dell’Ottica Medea di Padova, CONTATTACI!